rocchetta
Sei in: Home LUOGHI E STORIE VILLE e FATTORIE La Rocchetta

La Rocchetta

E-mail Stampa

brunaccini128Si tratta di un elegante edificio seicentesco dalle forme medicee caratterizzato dalla presenza del giardino a terrazza, sotto il quale vi sono altri due livelli comprendenti il frutteto, con statue tardo-rinascimentali rappresentanti divinità etrusco-romane, e l'orto.

cappellarocchetta500
La cappella porta in facciata lo stemma Brunaccini.

La Villa della Rocchetta occupa una posizione splendida, fatta di ampie terrazzamenti rivolti al sole e affacciati sulla valle.
Posta ai confini tra il bosco e i coltivi, è toccata dal Sentiero delle Burraie.

Le prime notizie certe relative alla villa della Rocchetta risalgono al 1573, allorché "un podere con casa da signore e lavoratore, con terre lavorative, vitate, fruttate, nel luogo detto la Rocchetta" fu venduto dai fratelli Pietro e Simone Signesi al loro cognato Antonio Mercati per il prezzo di 650 scudi.

Nel 1580 la villa della Rocchetta con il podere di Barberino furono venduti dal Mercati per 2.000 scudi a Pellegrino Brunaccini. Questa famiglia comprò, col tempo, altri terreni e poderi costruendo una grande tenuta che aveva al centro la Villa–fattoria della Rocchetta, che detenne fino ai primi dell'Ottocento.

rocchetta770

La terrazza intermedia del giardino all'italiana. Nel vano tra le scale si trovano i resti di un piccolo ninfeo.

.