sbrigida
Sei in: Home LUOGHI E STORIE IL PAESE DI S. BRIGIDA

Il paese di S. Brigida

E-mail Stampa

strati128Posto a breve distanza dal limite meridionale dell'ANPIL, l'abitato di S. Brigida costituisce il principale insediamento della zona. Il paese si è sviluppato lungo la strada che correva quasi pianeggiante sul fianco meridionale della collina. I primi nuclei erano prevalentemente formati da povere case di braccianti, pastori e boscaioli, alle quali si affiancarono poi quelli di piccoli proprietari e commercianti di legname.

Il centro abitato si è molto sviluppato negli ultimi decenni, grazie alla vicinanza alla città, al recupero delle case rurali e alla costruzione di nuovi insediamenti. La sua disposizione, distesa sul fianco assolato della collina, tra la fascia dei boschi e quella dei coltivi, la rende particolarmente attraente, sia per il clima che per l'effetto paesaggistico.

chisabrigida500
La chiesa di S. Brigida
Il paese prende nome dalla chiesa parrocchiale, intitolata a S. Brigida di Scotia (in realtà era l'Irlanda del IX secolo). Secondo la tradizione locale, la Santa avrebbe vissuto in eremitaggio nella grotta presso la quale sorse poi un oratorio: dagli ampliamenti di una preesistente struttura medievale prese in effetti le forme, tra il XVI e il XVII sec., l'attuale edificio religioso, che ha subito rifacimenti e restauri anche nel corso del Novecento.

La chiesa conserva all'interno varie opere d'arte, fra cui spicca per qualità e importanza il dipinto della "Madonna col Bambino e Angeli" del Maestro di San Martino alla Palma, artista fiorentino attivo nella prima metà del Trecento.

Diversi i manufatti e gli arredi in pietra (una tradizionale attività di scalpellini e scultori, collegata alla presenza di cave nella zona, perdurata fino ai nostri giorni): un pregevole tabernacolo in alberese del 1483, riferibile alla scuola di Benedetto da Maiano, il pulpito a balcone di epoca rinascimentale, nonché i due altari laterali e l'arco trionfale del presbiterio, coevi al precedente e decorati con motivi a fiori. Di notevole interesse sono due terrecotte policrome di stile robbiano, rappresentanti S. Brigida e il fratello S. Andrea, un crocifisso cinquecentesco in legno, anch'esso policromo, e una croce in rame del XIII sec. con figura di Cristo di influsso bizantino.

sbrigida770mezzo

La parte centrale del centro abitato di S. Brigida, nel punto che viene tagliato dalla valle del Fosso Risaio o Doccio, che qui alimentava almeno tre mulini.

.