ssasso
Sei in: Home LUOGHI E STORIE IL SASSO

Santuario del Sasso

sale128

La Via del Sasso

Fino al 1733 la strada principale che univa S. Brigida al Sasso era la Via del Sasso dalle Lucole. La strada parte ancora oggi dal bivio delle Lucole, all'ingresso Ovest di S. Brigida, ed è diventata la migliore via d'accesso al Santuario e all'ANPIL.

Leggi tutto

 
stendardo128

Gli antichi riti

Per secoli, dopo la miracolosa apparizione, il Sasso fu meta di pellegrinaggio per le popolazioni di tutta la vallata, e di riti assai particolari, alcuni con probabili ascendenze pre-cristiane.

Leggi tutto

   
sant128

La costruzione del Santuario

La costruzione del Santuario della Madonna del Sasso iniziò il 2 luglio 1490. Nel 1504 l'altare principale in pietra serena era già stato completato; sempre nello stesso anno una bolla di Papa Giulio II impose il versamento alla Chiesa delle elemosine e delle donazioni dei fedeli e dei pellegrini lasciate ai “laici”, ossia alle famiglie nobili fiorentine che custodivano l'Oratorio (Catellini, Guadagni, Pazzi, Martelli e altri).

Leggi tutto

 
letto128

Il Sasso - le origini

Situato a 565 m di altitudine, il Santuario "Madonna delle Grazie al Sasso" rappresenta senza dubbio il principale complesso architettonico dell'Area Protetta (si trova proprio sul confine meridionale di essa) ed uno fra i più importanti del territorio, specialmente dal punto di vista devozionale. Le caratteristiche del luogo, alto sulla valle del Borro delle Sieci e circondato da boschi, favorirono fin dall'antichità l'instaurarsi di pratiche di culto e di forme di eremitaggio.

Leggi tutto