rigolo
Sei in: Home Sorgente del Sasso

Sorgente del Sasso

E-mail Print
There are no translations available.

lapideLa sorgente si trova poche centinaia di metri a monte del Santuario della Madonna del Sasso, è incanalata verso un deposito, e l’acqua sgorga anche da una fontanella che si trova davanti all’entrata del Santuario.
Da alcuni secoli è la sorgente che ha servito il Sasso, come testimoniano i resti dell'antico acquedotto.

La sorgente è di buona portata e buona qualità anche se l’acqua che sgorga dal rubinetto nei pressi del Santuario non è controllata chimicamente. Dalla sorgente partiva un condotto che portava l'acqua fino ai depositi sopra al Santuario, oggi sostituito da una tubazione in pvc. Il nuovo deposito, col rivolo continuo che fuoriesce dal "troppo pieno", è un richiamo irresistibile per i caprioli, che si incontrano qui al crepuscolo.

lapide500 L'acqua della sorgente era vitale per il Santuario, e il condotto veniva gestito con attenzione. Il tracciato, oggi ripercorso dal sentiero CAI 1, iniziava vicino ad un masso che venne scalpellato ed inciso con queste parole:

L'ANNO 1744 /
FU RIFATTO IL CONDO-/
TTO IN PIU' LUOGHI P- /
EL RICERCARE L'ACQUA. /
PERO' IN AVVENIRE, PERDENDO /
DI NUOVO L'ACQUA, NISSUNO /
ROMPA SENZA L'ORDINE DEGLI /
ILLUSTRISSIMI SIGNORI OPERAI.

Il testo ricorda un importante restauro commissionato dagli "operai" del Santuario ed avvisa che, nel caso si fossero verificati dei problemi, non si doveva manomettere l'acquedotto senza la loro autorizzazione (come doveva già esser successo in precedenza).
Abbiamo fotografato e trascritto l'iscrizione nel novembre 2010, aggiungendo la punteggiatura.

acquedotto770

 Sul tracciato del sentiero CAI 1 si ritrovano ancora i resti dei tombini di ispezione dell'antico condotto.