saxo
Sei in: Home PLACES & STORIES

Luoghi e Storie

La Via del Sasso

E-mail Print
There are no translations available.

sale128Fino al 1733 la strada principale che univa S. Brigida al Sasso era la Via del Sasso dalle Lucole. La strada parte ancora oggi dal bivio delle Lucole, all'ingresso Ovest di S. Brigida, ed è diventata la migliore via d'accesso al Santuario e all'ANPIL.

Read more
 

Torre di Colonne

E-mail Print
There are no translations available.

colonne128Lungo la strada che dalla Pieve di Lubaco sale verso il valico delle Croci dell'Alberaccio, va segnalata l'elegante casa-torre di Colonne.
La struttura originaria è databile al Duecento. L'aspetto attuale si deve ai restauri operati da Vieri Guadagni nella seconda metà del Novececento.

Read more
 

Castello del Trebbio

E-mail Print
There are no translations available.

trebbio128Quando, a metà del XII secolo, l'esercito fiorentino scacciò i Conti Guidi dalle loro fortezze di Quona (sopra Pontassieve) e di Monte di Croce (sopra Molino del Piano), si intravede già la presenza di alcune famiglie di vassalli o gastaldi dei conti che, con l'arrivo del potere cittadino, si divideranno parte delle proprietà feudali: Guadagni, Salterelli, Caponsacchi, Pazzi.

Read more
 

La Pieve di Lubaco

E-mail Print
There are no translations available.

lubaco128 L’attuale pieve di S. Martino a Lubaco è un notevole edificio romanico che ingloba le fondamenta di una chiesa minore, naturalmente più antica. Si trova a 340 m di altitudine, nel punto dove l’antica strada che risaliva la valle incrociava il percorso che, mantenendosi a mezza costa, collegava gli insediamenti di media collina: Monteloro, Pagnolle, S. Brigida, Fornello, Doccia, Montefiesole, seguendo forse il tracciato ereditato dalla strada etrusca che da Fiesole portava ad Arezzo.

Read more
 

Monterotondo

E-mail Print
There are no translations available.

rotondo128Monterotondo e il suo distretto compare nei diplomi imperiali del 1164, 1191 e 1220 fra i feudi dei conti Guidi, dai quali passò nel 1227 al vescovo di Firenze assieme al castello di Monte di Croce.

Read more
 

Roncolino

E-mail Print
There are no translations available.

roncolino128A partire dal 1657 Bernardo Catellini iniziò una serie di acquisti immobiliari di poderi e terre che costituirono la grande proprietà, al cui centro costruirono la Villa di Roncolino.

Read more
 
  • «
  •  Start 
  •  Prev 
  •  1 
  •  2 
  •  Next 
  •  End 
  • »
Page 1 of 2