Sei in: Home NORME DI COMPORTAMENTO

Rules of Conduct

E-mail Print

cisto128fragmHow to visit the protected area: Standards of Conduct


What not to do

  • Avoid picking the flowers, let them live in their environment for the happiness of all.
  • Do not damage the branches and bark of trees.
  • And 'prohibited and rude to leave any kind of waste, especially those which do not decompose.
  • Use off-road motor vehicles.
  • Damage lawns, paths and signs.
  • Planting trees in nature, or flowering plants you buy in nurseries hurt the natural environment.
  • And 'prohibited and dangerous open fires, especially in summer.
  • And 'good manners to avoid unnecessary noise (shouting, whistling, stereo equipment).
  • And 'prohibited the capture, killing, damage and disturbance of wildlife less.
  • It 'absolutely wrong (and forbidden) to leave exotic animals or farmed.

What to do

  • Wear hiking boots with Vibram type soles.
  • Wear comfortable clothes, breathable and robust, suitable for the current season. Best if made of several layers: uphill must limit perspiration, goes down fighting the cold.
  • Plan your walk using the weather forecast that we publish on the front page, and carefully calculated the time required, fatigue and accidents.
  • Bring a cell phone with the battery fully charged, the better one for everyone, but consider that in some areas the signal may be insufficient.
  • In the case of uncertain weather, it is useful to have a waterproof poncho. In case of rain, be careful not to slip.
  • Bring a water bottle and some food quickly absorbed (do not leave casings around).
  • Get at the City of Pontassieve or the Visitor Center to the Shrine of the Stone, the trail map, and use it carefully. The map is also dowloadable in this site.

PROHIBITIONS

Fuoristrada
Al di fuori delle strade di uso pubblico e vietata la circolazione di tutti i veicoli a motore (art. 2 della Legge Regionale 48/1994), salvo autorizzati. Ordinanze comunali n. 456 del 27/7/88 e n.205 del 2001. A TUTTI I VEICOLI A MOTORE

Raccolta dei funghi
La materia è regolamentata dalla Legge Regionale 16/99 (Art. 13).
E’ vietata la raccolta e commercializzazione di funghi con dimensione minima del cappello inferiore a:
a) cm 4 per il gruppo Boletus;
b) cm 2 per il dormiente (Hygrophorus marzuolus) e per il prugnolo (Calocybe gambosa = Tricholoma georgii).
E’ vietata la raccolta e commercializzazione dell'ovolo buono (Amanita cesarea) allo stato di ovolo chiuso, cioe' con le lamelle non visibili e non esposte all'aria (per evitare di confonderlo tragicamente con qualche Amanita velenosa.
E’ vietata la distruzione o il danneggiamento dei funghi di qualsiasi specie.
Nelle aree boscate è vietato rimuovere e asportare la lettiera e lo strato umifero del terreno, fatte salve le opere autorizzate e fermo restando l'obbligo di ripristino dello stato dei luoghi.

Fiori
E’ vietato raccogliere le seguenti piante (art 6 L.R. 56/2000):

  • Geo dei rivi (Geum rivale)
  • Sassifraga a foglie rotonde (Saxifraga rotundifolia)
  • Cisto laurino (Cistus laurifolius)
  • Dente di cane (Erytronium dens-canis)
  • Giglio rosso (Lilium croceum).
  • Le seguenti piante sono soggette a limitazioni nella raccolta (art. 6 L.R. 56/2000):
  • Bucaneve (Galanthus nivalis)    10 steli
  • Garofani selvatici          10 steli
  • Primula acaule (Primula vulgaris)          10 steli
  • Pungitopo (Ruscus aculeatus)   10 fronde

Fauna
E vietato uccidere, catturare, detenere e commerciare le seguenti specie animali, nonché distruggerne i siti di riproduzione, le uova e i nidi (art. 5 L.R. 56/2000):

  • Rospo comune,
  • Tritone comune,
  • Orbettino,
  • Luscengola,
  • Ramarro,
  • Biscia dal collare,
  • Crocidura ventrebianco,
  • Crocidura minore.

Sono soggette a limitazioni nel prelievo (art 5 L.R. 56/2000):

  • Rana esculenta,
  • Rana verde;

lunghezza minima: 6 cm (zampe escluse), 1 kg pro capite / giorno.
Divieto di raccolta dal 1 aprile al 30 giugno.

Interventi di trasformazione del territorio
Divieto di modificazione del regime delle acque

succo400
Abbandonare un cartoccio di succo nel bosco è un gesto piccolo ma molto sciocco: non sarà stato certamente quel peso ad impedire al nostro visitatore di tornare sano e salvo alla propria auto! Invece il cervello ha smesso di funzionare e si è lasciato cadere un ricordo della propria stupidità e ignoranza.

 .