sb
Sei in: Home ITINERARI Anello Valle dell'Inferno

Anello della Valle dell'Inferno

E-mail Print
There are no translations available.

palinatagliaferro128Un anello al margine orientale dell'ANPIL, per affacciarsi sul Mugello.

inferno500 Il percorso ad anello che suggeriamo, si svolge su circa 8 km, presenta un dislivello complessivo di 350 m e richiede circa 2h 30' di cammino.

Per questo itinerario ad anello consigliamo di parcheggiare nel quartiere di Doccio, all'estremità orientale del lungo paese di S. Brigida.
Il sentiero CAI 6 parte dall'Oratorio di S. Francesco in Doccio e segue Via di Monterotondo che, divenuta sterrata, ci porterà alla casa di Violana.
Qui possiamo scegliere se percorrere l'anello in senso orario o antiorario.
Nel primo caso, consigliabile nel periodo più caldo, si salirà col sentiero 3 nell'ombrosa Valle dell'Inferno, fino a raggiungere il crinale in prossimità di Casa Tagliaferro (attenzione: ruderi pericolanti).
Preso il sentiero CAI 00 in direzione Est, si sale fino all'intersezione col sentiero 6, che utilizzeremo per scendere nuovamente a Violana.

L'anello in senso antiorario presenta una prima salita che ci porta all'intersezione col sentiero 7, proveniente da Sud (Galiga, Monterifrassine). Siamo alla Croce di Aceraia, da qui una strada sterrata porta all'insediamento di Aceraia, dove opera un'azienda agricola che produce formaggi e frutti di bosco.
Continuando sul sentiero CAI 6, si arriva al crinale, si prende il sentiero 00 in direzione Ovest e, arrivati a Casa Tagliaferro, ci immergiamo col sentiero 3 nella buia Valle dell'Inferno, passeremo da Casa Pesciulle e di nuovo a Violana.
Seppur breve, il tratto di crinale offre un vasto panorama sul Mugello, ma è esposto al vento di Tramontana, in tal caso la discesa nell'Inferno ci sembrerà molto piacevole.

infernoAN770

.

quadroUnione500

Puoi scaricare la mappa dei sentieri in formato .pdf, suddivisa in pagine, e stamparla a casa tua (va bene anche in bianco e nero). Per questo sentiero ti serviranno i fogli: A30 - B30.
Certamente sarebbe meglio avere con sé la bella Cartoguida del Sentiero delle Burraie (realizzata da SELCA), in distribuzione presso il Centro Visite dell'ANPIL (al Santuario del Sasso) o presso l'Ufficio Relazioni col Pubblico del Comune di Pontassieve.

 .