sb
Sei in: Home ITINERARI Anello di Poggio Abetina

Anello di Poggio Abetina

E-mail Print
There are no translations available.

abetina128Dagli olivi agli abeti, passando dalle querce ai castagni e ai faggi (con vista sul Cisto Laurino).

cascinarotondo500 Il percorso copre circa 7,5 km con un dislivello di 470 m, per 2h 30' di cammino. Presenta una salita abbastanza ripida.

I ruderi della Cascina di Monterotondo. Attenzione: la vegetazione che copre i ruderi nasconde anche avvallamenti e crolli, dove potreste cadere.

Partiti dal grande parcheggio di S. Brigida, si sale per la Via del Cimitero, sentiero D (e SB).
Lasciato l'asfalto si percorre il tratto del Sentiero per Tutti fino all'area attrezzata della Fonte della Guardia. Si prosegue tenendo la sinistra per il sentiero D che sale ripido verso Fontassenzio. In questo tratto, piuttosto faticoso (ed esposto a Sud) troviamo anche gli arbusti di Cisto laurino.
Il sentiero termina la salita incontrando la parte terminale di una strada bianca: siamo all'Area Attrezzata di Fontassenzio, con pannelli didattici dedicati al Cisto Laurino.
Si continua sul sentiero D (segnato anche SB) in direzione Nord, lungo il versante orientale (e ombroso) del Poggio Abetina; passiamo dalla Fonte Rosina ed arriviamo alla radura dove sopravvivono i resti della Cascina di Monterotondo.

Si prende ora il sentiero di crinale, CAI 00, salendo in direzione Ovest, aggirando il Poggio Abetina, per prendere poi a sinistra per il sentiero 5 che scende rapidamente a valle, attraversando i castagneti.
Il Poggio Abetina conserva una minuscola popolazione di abete bianco, residuo di un lontano passato o, più probabilmente, di una delle sperimentazioni forestali di Guitto Guadagni.
Ritroveremo anche qualche arbusto di Cisto Laurino, fino a prendere un tratto di strada asfaltata che ci porterà al bivio delle Lucole, non lontano dal parcheggio dal quale siamo partiti.
Nel pieno dell'inverno (gennaio - febbraio) nel tratto del sentiero 00 è possibile trovare qualche chiazza di neve, residuo delle sporadiche nevicate che qualche volta si verificano anche a queste quote (siamo sotto i 900 m).

abetinaAN650

.

quadroUnione500

Puoi scaricare la mappa dei sentieri in formato .pdf, suddivisa in pagine, e stamparla a casa tua (va bene anche in bianco e nero). Per questo sentiero ti serviranno i fogli: A20 - B20 - A30 e B30.
Certamente sarebbe meglio avere con sé la bella Cartoguida del Sentiero delle Burraie (realizzata da SELCA), in distribuzione presso il Centro Visite dell'ANPIL (al Santuario del Sasso) o presso l'Ufficio Relazioni col Pubblico del Comune di Pontassieve.

 .