rigolo
Sei in: Home Fonte della Guardia

Fonte della Guardia

E-mail Print
There are no translations available.

sorgenteguardiaLa sorgente si trova circa 100 m dopo la casa colonica La Guardia, che si raggiunge prendendo da Santa Brigida la strada per il cimitero e proseguendo oltre il campo sportivo sul sentiero D del parco (ora anche SB).

Chiamata dagli abitanti di Santa Brigida “Bottinaccio”, è conosciuta come una sorgente di buona portata, la cui acqua veniva utilizzata per scopi potabili dalle abitazioni vicine. Oggi si presenta come punto di sosta lungo il sentiero, con una costruzione ad arco fatta di piccole pietre e un tubo che butta acqua, resto di una vecchia captazione.

Secondo la tradizione popolare, con ogni probabilità era in origine un bottino, un edificio simile alle burraie ma di dimensione minore e meno strutturata. Le testimonianze raccolte ci raccontano come i bottini, di solito avessero una sola vasca ed una panca e potevano essere anche piuttosto distanti dal podere a differenza delle più grandi burraie che venivano realizzate il più vicino al podere per facilitare le operazioni di lavorazione.

Il bottino serviva come riserva e captazione dell'acqua per condutture e acquedotti, ma fungevano anche da riparo per chi lavorava o passava per questi boschi. Molti erano infatti erano le persone che vi transitavano:
- i boscaioli che lavoravano per rifornire le fattorie vicine di pali di castagno per le vigne;
- i pastori che portavano il burro ed i formaggi freschi;
- gli allevatori che spostavano pecore e capre dai poderi ai pascoli di crinale;
- i carbonai che portavano a valle il carbone di legna.·

In prossimità della sorgente è presente un serbatoio che capta l’acqua per l’abitazione vicina. La sorgente era di proprietà della famiglia Guadagni.
L'area è stata restaurata ed attrezzata come punto di sosta per gli escursionisti e i frequentatori del Sentiero per Tutti.

sorgenteguardia770

 .